” Ognuno faccia la sua parte, piccola o grande che sia”. Solo se ognuno farà la sua piccola parte potremo cambiare qualcosa per noi stessi e per gli esseri innocenti che verranno. E’ il dovere di ogni uomo degno di questo nome difendere la sua terra, la famiglia, l’altrui vita e quella di animali e piante, che convivono con lui nel pianeta azzurro.
Pensiero di Giovanni Falcone


RICORDATEVI MOLTO BENE "VOI COLLABORATORI" DI QUESTO "MASSACRO"..!UN GIORNO,VI PENTIRETE DI TUTTO,MA NON SERVIRA' PERCHE' RICEVERETE UGUALMENTE LA "GIUSTA PUNIZIONE" PER IL VOSTRO DIABOLICO OPERATO..!!


domenica 24 giugno 2012

E' in arrivo l'anticiclone "Caronte"? No! Sono sempre le solite carogne



Come più volte ribadito, il tempo non è "previsto", ma "deciso". Per i prossimi giorni, infatti, i centri meteo allineati al Diktat dell'aeronautica militare italiana, "preannunciano" qualche sporadica pioggia sui rilievi alpini, "nuvole alte e sfilacciate in transito" e "nubi marittime" (leggi coperture artificiali di bassa quota). Non è difficile comprendere il perverso disegno: se si osservano le mappe satellitari in tempo reale, esse ci mostrano una massiccia attività di aerosol igroscopici di bassa quota, al largo delle coste iberiche Nord-occidentali. Tali operazioni sono chiaramente volte ad evitare che i fronti umidi, provenienti dal Nord Atlantico, si affaccino sul continente europeo con tutte le benefiche conseguenze del caso: le piogge. Chi ci legge da tempo, ormai sa benissimo per quali motivi le perturbazioni e le preciptazioni sono una iattura per i militari. Sa pure che il Governo centralizzato europeo coordina i velivoli ed i natanti specializzati nella dispersione di elementi chimici igroscopici ed elettroconduttivi tossici. Il risultato è quello che possiamo tutti toccare con mano: siccità, caldo torrido, aria irrespirabile e malsana, nebbie di ricaduta e cieli finti, apparentemente sereni, ma intrisi di mortale nanoparticolato. Possiamo affermare senza tema di smentita che, anche questa volta, l'anticiclone "Caronte", destinato a subentrare a "Scipione l'Africano", è solo l'ennesimo parto di menti malate, di vere carogne. Benvenuti nell'era dei distruttori.





Le attività di aerosol clandestine proseguono su tutta Europa! Caldo torrido indotto e precipitazioni inibite. Non credete alle balle dei meteorologi di regime. Vi raccontano balle! Stanno nascondendovi le vere cause di questo clima stravolto.




http://tankerenemymeteo.blogspot.it/2012/06/e-in-arrivo-lanticiclone-caronte-..

martedì 19 giugno 2012

CALDO TORRIDO..? ECCO SCIONE L'AFRICANO


UN GRAZIE DI VERO CUORE AL GRANDE ROSARIO MARCIANO' PER LA TENACIA LA VOLONTA' E L'IMPEGNO CHE DA SEMPRE LO DISTINGUONO IN QUESTA TRAVAGLIATA ED IMPARI LOTTA CONTRO LE...."FORZE DEL MALE"...!





http://www.scribd.com/doc/97373481/Atlante-Dei-Cieli-Chimici#source:facebook&access_token=AAAAAH8e0sgEBAHmUylIucRLmhq6Ph3I4dDY7ZB0mDgkXZCyvpueMkkIt5b2fNFskoCqizcT2hIvKy8ms5Cp4uZCGVN0njBRqZCYafRZAPXEQ6pZBQUY285&expires_in=4321

Caldo torrido? Ecco Scione l'Africano


Pochi si saranno chiesti come sia possibile che questo caldo asfissiante, con temperature al di sopra della media, sia stato previsto con mesi di anticipo. In effetti, come può confermarvi qualsiasi meteorologo onesto (ma ce ne sono ancora?), le previsioni meteo non possono andare oltre la settimana. Allora come è possibile? Semplice: questo periodo di afa non è stato pronosticato, ma scientificamente pianificato. Non c'entra nulla allora l'anticiclone denominato "Scipione l'Africano"? Diremmo di no, se non fosse che, con l'alta pressione, gli artifici della guerra climatica hanno gioco facile, allorché i militari riescono ad essere più discreti nelle attività di geoingegneria (uso diurno di scie evanescenti ed irrorazioni pesanti nottetempo), tanto che molti nostri lettori credono addirittura che le irrorazioni si siano interrotte. Magari! Un vero cielo sereno e non manipolato mostra cumuli da bel tempo e non è completamente sgombro di nubi né tantomeno è bianco! Il mainstream ci prospetta, con una certa insistenza, un cielo futuro non più blu ma lattiginoso, come intonacato. Good bye, blue sky.

Alcuni titoli di questi giorni:

La geoingegneria sbiancherà il cielo? Con l'aerosol artificiale addio al cielo blu
Clima: areosol di solfati contro il riscaldamento globale?...Il cielo sempre tutto bianco
AGI.it - Clima: Solfati contro riscaldamento ma i cieli sarebbero bianchi
Geoengineered Sky: Bye-Bye Blue, Hello White

Questo è il nostro presente e non il nostro futuro. E' bene che ce ne rendiamo conto e soprattutto è essenziale comprendere che tutto questo non è attuato per contrastare un fantomatico riscaldamento globale. Gli scopi sono ben altri.

Oltretutto le satellitari ci mostrano in quale modo sono state incrementate le temperature: con il biossido di zolfo, composto che genera un "effetto serra" decine di volte superiore al tanto demonizzato CO2. Poiché gli avvelenatori sanno bene che il CO2 non c'entra niente, usano il biossido di zolfo, disperdendolo a tonnellate per indurre un anomalo innalzamento delle temperature, soprattutto azzerando l'escursione termica diurna. Concludendo, possiamo con assoluta certezza affermare che l'anticiclone battezzato "Scipione l'Africano" è una mera invenzione atta al lavaggio del cervello dei poveri cittadini che si abbeverano alle velenose previsioni meteo di regime.

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.


PREVISIONI

Martedì, 19 giugno 2012

Nord: I centri meteo militarizzati prevedono instabilità in accentuazione sui settori alpini e prealpini centro occidentali, con temporali e rovesci dal pomeriggio in locale sconfinamento serale sulle alte pianure. Dubitiamo fortemente. Osservando le satellitari constatiamo, infatti, che è in atto una vasta operazione volta a contrastare l'approssimarsi delle seppur deboli perturbazioni dai quadranti francesi. Il cielo sarà quindi invaso da spesse coperture igroscopiche. Temperature in aumento, con massime di 39° Celsius.

Centro: Cielo bianco o azzurro pallido. Qualche cumulo supersite sull'Appennino e spesse velature artificiali in transito dalla sera a partire dalla Toscana. Temperature in ulteriore impennata, con massime tra 31 e 36°C, superiori su Sardegna ed interne laziali.

Sud: Sole velato su tutto il Meridione con cieli apparentemente sereni, ma trattati chimicamente e clima caldo in ogni dove, salvo qualche sparuto addensamento marittimo all'alba tra Campania e Calabria. Temperature stabili o in lieve aumento, con massime tra 30 e 35°C, anche superiori sulle interne.


Mercoledì, 20 giugno 2012

Nord: Ancora cielo bianchiccio e velato su coste e pianure. Maggiore variabilità a ridosso dei rilievi, specie centro occidentali. Improbabili, però, le piogge previste dai centri meteo di regime. Temperature stazionarie o in lieve calo sui settori alpini, massime tra 30 e 35°C.

Centro: Cieli velati e bianchicci dappertutto e per tutta la giornata. Intensificazione delle coperture artificiali a seguito di velature in arrivo da Ovest. Temperature senza variazioni di rilievo, massime tra 31 e 36°C, superiori su Sardegna ed interne laziali.

Sud: Sole chimico su tutto il Meridione con cieli finti ed afa, salvo locali addensamenti marittimi nelle ore più fresche tra coste campane e calabresi. Temperature stabili o in ulteriore rialzo, massime tra 32 e 36°C, anche localmente superiori sulle interne.


Giovedì, 21 giugno 2012

Nord: Cielo di plastica sin dal primo mattino su coste e pianure. Nubi in aumento su Alpi e Prealpi con improbabili piogge e qualche temporale in spostamento da Ovest verso Est ed in locale sconfinamento sulle alte pianure occidentali. Temperature stazionarie, massime tra 30 e 35°C, localmente ancora superiori in Romagna.

Centro: Sole cocente e cielo finto, sino a copertura totale a causa di shiptrails in arrivo la notte sull'alta Toscana. Temperature stabili o in lieve calo, massime tra 31 e 36°C.

Sud: Caldo torrido su tutto il Meridione, fatto salvo qualche temporaneo annuvolamento sui massicci appenninici, presto assorbito dal particolato igroscopico diffuso in bassa atmosfera. Temperature stabili o in ulteriore locale aumento, massime tra 32 e 37°C, anche localmente superiori sulle interne.

Si ringrazia "Nienteecomesembra" per la preziosa collaborazione.

NOTA: Le condizioni meteo e le attività di aerosol clandestine sono previste in base alle informazioni indirettamente fornite dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare. Dati a loro volta incrociati con le previsioni fornite dai portali meteo che sono debitamente informati delle operazioni di geoingegneria clandestina sul territorio italiano ad opera dei militari.

lunedì 18 giugno 2012

SISTEMI DI GUERRA BIOLOGICA.....

Sistemi di guerra biologica - Le armi
http://www.scribd.com/doc/97366131/Sistemi-di-guerra-biologica-Le-armi


Tecniche di disseminazione


Gli aggressivi biologici possono essere disseminati sotto forma di aerosol solido o liquido. La forma liquida si riferisce soprattutto alle sospensioni di microrganismi patogeni che traggono da esse gli elementi necessari alla loro sopravvivenza nell'ambiente (fattori nutritivi, umidità, etc.). L'aerosol può essere rilasciato nell'ambiente direttamente o indirettamente. Nel primo caso vengono utilizzate adatte apparecchiature (aerosolizzatori) da posizioni ben definite sul terreno o a bordo di veicoli terrestri, natanti o aeromobili. Particolare importanza è rivestita dagli aeromobili che possono spargere agevolmente l'aggressivo volando anche a bassa quota (di norma, in senso perpendicolare alla direzione del vento) con possibilità di contaminare estensioni di terreno di centinaia di km2. [...]

La velocità di perdita di efficacia di un agente aerosolizzato è influenzata dai seguenti fattori:

- Irraggiamento solare. La regione ultravioletta dello spettro solare esercita un'azione germicida nei riguardi di tutti i microrganismi. Minore sensibilità a tale azione, rispetto alle cellule vegetative, hanno le spore batteriche e particolarmente quelle fungine. L'influenza negativa dell'irraggiamento solare diminuisce generalmente con l'aumentare del tasso di umidità relativa. Aerosol batterici in forma liquida appaiono più sensibili alle radiazioni di quelli in forma di
polveri secche....


domenica 17 giugno 2012

1\3 Massimo Rodolfi, Scie in cielo Timori sulla Terra, Modena 24 maggio 2012



SCIE CHIMICHE..UNA DELLE PEGGIORI "OPERAZIONI" NEI CONFRONTI DELL'UMANITA' !!


QUESTO E' GENOCIDIO !!
QUESTO E' VELENO !!
QUESTO E' OMICIDIO DA PARTE DELLE NAZIONI UNITE..!!





La prima parte dell'intervento di Massimo Rodolfi alla conferenza del 24 maggio 2012 a Modena sulle scie chimiche, nel quale cerca di dare una visione più globale dell'inquietante fenomeno, ormai diffuso a livello mondiale.



La seconda parte dell'intervento di Massimo Rodolfi alla conferenza modenese sulle scie chimiche del 24 maggio 2012. Un piccolo contributo alla voglia di risveglio dell'umanità.
Riprendiamoci il Pianeta - Movimento di Resistenza Umana.



La terza parte dell'intervento di Massimo Rodolfi a Modena nella conferenza sulle scie chimiche del 24 maggio 2012. Signori siamo in guerra, e questa guerra possiamo solo vincerla. Dobbiamo liberarci con la pace e l'amore di chi è fautore del genocidio dell'umanità. Riprendiamoci il Pianeta - Movimento di resistenza Umana



SCIE CHIMICHE..UNA DELLE PEGGIORI "OPERAZIONI" NEI CONFRONTI DELL'UMANITA'

QUESTO E' GENOCIDIO !!
QUESTO E' VELENO !!
QUESTO E' OMICIDIO DA PARTE DELLE NAZIONI UNITE..!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...